Treno Storico Palermo-Tusa – 15/09/19

Domenica 15 settembre 2019 è partito Il treno dei prodotti nelle terre dei Nebrodi, facente parte dei  Treni storici del gusto in Sicilia, organizzati dall’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia in collaborazione con la  Fondazione FS e dei “Laboratori del Gusto” a cura di Slow Food Sicilia. Il treno TS 96812, partito alle 8:49 dalla Stazione Centrale di Palermo era composto da 4 automotrici ALn 668, due della serie 1200, la 1220 e la 1224 e due della serie 1900, la 1936 e la 1904,  in livrea originale. Il  treno storico, con poco meno di 200 viaggiatori, dopo avere effettuato le previste fermate a Bagheria, Termini Imerese e Cefalù  è giunto alla stazione di Tusa dove, nel piazzale antistante  la stazione, erano già presenti le autorità locali, con in testa il Sindaco di Tusa Avv. Luigi Miceli. Dopo il messaggio di  benvenuto i visitatori sono stati condotti, attraverso un breve percorso a piedi, presso il bellissimo borgo marinaro di Castel di Tusa che, anche quest’anno, ha ricevuto la Bandiera Blu, il prestigioso riconoscimento assegnato dalla FEE (Foundation for Enviromental Education) alle migliori spiagge d’Italia. L’attrazione principale del borgo è stata l’Atelier sul Mare, il Museo-Albergo d’Arte contemporanea unico al mondo, nel quale, la realizzazione di 20 delle 40 camere della struttura ricettiva è stata affidata ad artisti internazionali, col risultato di capolavori unici. L’Atelier sul Mare fa parte della Fiumara d’Arte, un progetto ad ampissimo respiro, un museo all’aperto, pensato e voluto dall’imprenditore Antonio Presti e costituito da una serie di sculture di artisti contemporanei ubicate lungo gli argini del fiume Tusa nei territori di Tusa, Castel di Lucio, Motta d’Affermo, Mistretta e Pettineo. Da Castel di Tusa, attraverso i pullman dedicati, i visitatori sono stati condotti presso il centro abitato di Castel di Lucio, ove presso un ampio locale messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale, nei pressi del castello, ed alla presenza del Sindaco Giuseppe Nobile, si è svolto il Laboratorio del Gusto organizzato da Slow Food, con degustazione di formaggi e salumi tipici del  territorio di olive e di pane fatto con i pregiati Grani Antichi siciliani, e condito con olio EVO.  A seguire è stato possibile visitare una delle installazioni della Fiumara d’Arte, il Labirinto di Arianna, nonché le Chiese presenti nel Borgo antico e ad effettuare la pausa pranzo con la possibilità di degustare le ottime granite tipiche del messinese. Ultimata la visita di Castel di Lucio, ci si è spostati, sempre condotti dai bus, presso l’area archeologica di Halesa Arconidea, antica città siculo-greca situata nel territorio di Tusa, fondata nel 403 a.C. e divenuta possedimento romano nel 241 a.C.  Oggi sono visibili i resti dell’Agorà ed altri resti di edifici pubblici e di opere di contenimento, oltre all’Antiquarium ove sono esposti reperti di pregio tra i quali alcuni pezzi scultorei, come la statua dedicata a Cerere. Il lapidario annovera numerose iscrizioni pubbliche e onorarie, sia greche sia, soprattutto, latine; particolarmente interessanti quella che celebra la battaglia navale combattuta da Alesa e dalle città vicine nel II-I secolo a.C. Nello spazio aperto antistante si è svolto un altro laboratorio del gusto incentrato sulla produzione e degustazione di miele di api nere sicule. Terminato il tour, i passeggeri sono stati riportati con i pullman alla stazione di Tusa, da dove, alle 18:15, il treno è ripartito in direzione Palermo C.Le giungendovi alle 19:30. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *