Treno del “Pane Cunzatu” – Trapani – Mazara del Vallo – Castelvetrano – 28 Luglio 2019

Domenica 28 luglio 2019, il programma dei treni del Gusto, organizzato dall’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia in collaborazione con la  Fondazione FS, ha visto svolgersi l’evento del Treno del Pane Cunzatu, che da Trapani ha raggiunto Mazara del Vallo, Castelvetrano e poi tramite dei pullman dedicati, Selinunte. Il convoglio, era composto dalla locomotiva D445 1006, da due carrozze centoporte, da una tipo Corbellini e dal postale UIz, in livrea castano Isabella, a bordo del quale la nostra Associazione ha allestito l’ormai collaudato e tanto gradito  punto di ristoro per i passeggeri. Il treno è partito alle 8:05 dalla stazione di Trapani alla volta di Mazara del Vallo, effettuando le fermate di Paceco e Marsala, per servizio viaggiatori, giungendovi alle 9:16. Dalla stazione i passeggeri sono stati condotti presso lo spazio Casa Periferica, un centro realizzato all’interno di una delle tante cave di calcarenite della città, adibito a centro di aggregazione per architetti, creativi, designer e orientato alla promozione di idee per la rigenerazione urbana, turistica e culturale. Qui si è svolto un laboratorio del gusto, con la degustazione di olio, pane nero di Castelvetrano e miele, tutte eccellenze gastronomiche del territorio. A seguire, è stato possibile visitare l’interno della cava Periferica, in un percorso guidato interessantissimo, alla riscoperta di un mondo sotterraneo che ha dato tanto lavoro e che oggi ci ha lasciato tantissimi spazi da valorizzare, rinaturalizzare e rigenerare a fini turistico-culturali. Dalla cava, il percorso su é poi snodato per i vicoli della Kasbah mazarese, tessuto urbano di derivazione e matrice araba, raggiungendo la Chiesa di San Francesco d’Assisi, annessa al più antico Convento Francescano della Sicilia, risalente al 1216. La Chiesa ha offerto, al suo interno, uno spettacolo unico, tra decorazioni barocche, stucchi ed affreschi, in un tripudio di emozioni visive e tattili. Risaliti a bordo del treno, ci si è diretti alla volta della storica, stazione di Castelvetrano, attraversando i magnifici paesaggi quasi subsahariani della zona del Mazarese. A Castelvetrano, i visitatori hanno potuto effettuare la pausa pranzo e sono stati quindi condotti presso la Chiesa di San Domenico, annessa al convento Dominicano, e risalente al 1470.  A seguire, tramite i pullman, è stata offerta la visita al meraviglioso Parco Archeologico di Selinunte, con ingresso compreso nel ticket ferroviario. La partenza da Castelvetrano  è avvenuta in perfetto orario, alle 18:40, ed il treno è giunto a Trapani in perfetto orario alle 20:05. A seguire un’ampia raccolta fotografica dei soci Giuseppe Sparacio e Marcello Balsamo nonchè la chicca della chicane ferroviaria tra le Agavi Castelvetranesi del maestro Roberto Meli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *