Museo Ferroviario di Pietrarsa – 2018

Sabato 28 aprile ha avuto luogo l’incontro tra la Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane e le associazioni convenzionate di tutta Italia presso il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, nell’ambito dell’evento organizzato delle “Ferrovie in Miniatura”, una kermesse di 5 giorni dal 27 aprile al 1 maggio che ha previsto numerose iniziative legate al mondo ferroviario in scala ridotta, passando dal “vapore vivo” costituito da sbuffanti locomotive a vapore in scala sulla quale è possibile viaggiare su degli appositi tracciati ferroviari all’aperto, passando per i plastici modulari e diorami in scala H0 e N, per finire ad iniziative legate a promuovere la cultura ferroviaria ai più piccoli e alle scuole. La giornata ha avuto inizio con il treno storico Pietrarsa Express che da Napoli C.le ha portato i membri delle associazioni convenzionate ed i visitatori della giornata alla fermata di Pietrarsa – S. Giorgio a Cremano. Giunti qui la mattinata è stata disponibile per poter visitare liberamente il museo; nel corso della mattinata è stata inaugurata l’iniziativa del modellismo a vapore vivo ad opera del Gruppo 835 di Fiume Veneto, Pordenone; presenti al taglio del nastro il presidente e il direttore della Fondazione FS l’ing. Mauro Moretti e l’ing. Luigi Cantamessa, nonché il direttore del Museo di Pietrarsa avv. Orvitti Oreste che per l’occasione sono stati premiati con una targa a riconoscimento dell’impegno profuso con passione e professionalità per la promozione del turismo e della cultura ferroviaria in Italia e degli splendidi risultati raggiunti dalla Fondazione FS in tal senso. Nel pomeriggio, dopo il pranzo tenutosi col direttore ing. Cantamessa ed i presidenti delle associazioni convenzionate, si è tenuta la riunione presso la sala conferenze del museo; nel corso del confronto con i responsabili di Fondazione FS sono state evidenziate le necessità da parte di ciascuna associazione nell’ambito delle proprie realtà locali e regionali, nell’ottica dello spirito di collaborazione tra le associazioni e Fondazione; di notevole importanza è l’impegno da parte di Fondazione ad attrezzare tutte le locomotive elettriche del parco storico operativo del sistema S.C.M.T. per consentire la marcia dei treni su rete nazionale in tutta sicurezza ed un’ancor più efficace programmazione degli eventi in treno storico. Dopo i saluti, il rientro a Napoli C.le con il Pietrarsa Express.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *