Treno del Mandorlo in Fiore – Edizione 2018

Ennesimo grande successo per il Treno del Mandorlo in Fiore che si è svolto domenica 11 marzo 2018. Premesso che sabato 10 marzo 2018 è stato effettuato un treno storico speciale del “Mandorlo in Fiore” organizzato dalla Fondazione FS Italiane, con a bordo il Presidente della Fondazione FS, Ing.  Mauro Moretti e il Direttore Generale di Fondazione FS, Ing. Luigi Cantamessa, oltre a varie autorità ed esponenti di vari Tour Operator (la prima fase della galleria fotografica si riferisce alla giornata di sabato), mentre l’indomani, il treno, organizzato da TrenoDoc con la collaborazione di Fondazione FS  ha portato ad Agrigento oltre 500 viaggiatori, in occasione della giornata conclusiva della 73ª Festa del Mandorlo in Fiore. Il Treno Storico, gremito in ogni ordine di posto, era  per l’occasione composto dalla locomotiva elettrica E 646 196, da due carrozze tipo ’59 e da un vagone postale in livrea grigio ardesia, da quattro carrozze Centoporte in livrea castano isabella e dalla splendida carrozza di prima classe Az 10.062, in  coda la locomotiva storica E 626 428. All’interno del postale è stato allestito un punto di ristoro-bar che ha consentito ai passeggeri di fare colazione o di consumare uno spuntino. Il convoglio ha effettuato fermate per servizio viaggiatori alle stazioni di Bagheria, Termini Imerese, Roccapalumba ed Aragona Caldare. Durante il viaggio il gruppo Angelo Daddelli & I Picciotti, ha allietato i passeggeri con canti e balli della tradizione siciliana che hanno coniugato, in una perfetta armonia, storia musicale e storia ferroviaria. Inoltre sul treno abbiamo avuto l’onore ed il piacere di conoscere alcuni dirigenti delle Ferrovie Austriache OBB, tra cui l’Ing. Christoph Posch, che sono rimasti entusiasti del convoglio ferroviario di Fondazione FS e piacevolmente sorpresi di tanta bellezza della nostra splendida isola con l’intento di ritornare presto. Alle 10:30, in perfetto orario, il convoglio è stato accolto dalla bellissima Stazione di Agrigento Centrale, ove i passeggeri, una volta scesi,  hanno invaso  le strade cittadine ove si sarebbe snodata la carovana delle bande musicali, dei carretti siciliani e dei gruppi folkloristici partecipanti alla 73° Sagra del Mandorlo in Fiore. Un nutritissimo gruppo di passeggeri ha optato per recarsi nella Valle dei Templi, usufruendo delle corse che Fondazione FS ha predisposto lungo l’itinerario storico Agrigento C.le-Porto Empedocle. Ai visitatori, scesi alla fermata di Tempio di Vulcano, sita all’interno del Parco Archeologico, è stata offerta la possibilità di visitare il Giardino della Kolymbetra, gestito dal FAI, e di recarsi al Tempio della Concordia dove, come da tradizione, si è svolto lo spettacolo conclusivo e la  premiazione dei gruppi folcloristici della Festa del Mandorlo in Fiore, che ha visto quest’anno vincere il gruppo proveniente dalla Georgia. Chi ha invece scelto di rimanere in città ha potuto  passeggiare per le belle vie cittadine e visitare i numerosi monumenti agrigentini. Il treno del Mandorlo in Fiore è ripartito da Agrigento C.le, puntualmente alle 18:30 e la coincidenza con i minuetti, che hanno riportato indietro i visitatori provenienti da Tempio di Vulcano, è avvenuta ad Agrigento Bassa, alle 18:40. Il convoglio è quindi ripartito alla volta di Palermo portandosi appresso immagini, emozioni, odori e suoni di una esperienza unica e  magica. Vi diamo appuntamento al Treno del Mandorlo in Fiore edizione 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *